Acqua Plose Pubblicità
Pietro Nicastro_Lowengrube

Pietro Nicastro: «con Löwengrube, la catena di bierstube bavaresi, puntiamo a 70 punti vendita in 5 anni»

Löwengrube, è il format nato nel 2005 dall’imprenditore Pietro Nicastro e Monica Fantoni, con l’obbiettivo di esportare lo stile e l’esperienza tipica delle bierstube bavaresi. Dal primo locale di Limite sull’Arno (Firenze), oggi il brand conta 27 punti vendita totali, di cui 5 in proprietà diretta e gli altri in affiliazione, in Italia e all’estero. I piani di sviluppo prevedono di replicare nei prossimi 5 anni, arrivando a 70 attività.

Lowengrube_ristoranti bavaresi

L’imprenditore della ristorazione Pietro Nicastro, ideatore e fondatore della catena Löwengrube, racconta in questa intervista chi è, che cosa ha fatto e cosa vuole fare.

Come parte la tua carriera?

La mia storia lavorativa inizia a 19 anni quando decido di aprire la mia prima birreria. Ho scelto di mettermi in proprio dopo una brutta disavventura: facevo il pugile fin da ragazzino, ma a causa di un brutto incidente stradale ho dovuto rinunciare alla carriera sportiva, dopo aver perso l’idoneità. Quindi, dato il mio interesse verso i pub, parto avviandone uno mio. Purtroppo, mi capita un’altra vicenda sfortunata, e per motivi personali perdo la mi attività. Mi ritiro in Australia, dove abbandono la ristorazione per fare il pilota. Quando sono rientrato in Italia, per senso di riscatto, torno a concentrarmi sul business del fuori casa. Dopo un viaggio a Monaco con Monica Fantoni, co-fondatrice dell’azienda, scegliamo di aprire una prima birreria- dall’impronta inizialmente familiare, ma già in stile bavarese. La scelta del nome è stata del tutto casuale: deriva dalla nascita nel 1524 a Löwengrube dell’originale birra di Monaco.

Spieghiamo come parte il progetto in forma imprenditoriale…

Quando abbiamo aperto il primo punto vendita, l’identità del format era già chiara- seppure siamo partiti con una birreria di carattere familiare. Non esisteva, sia in Italia che in altri Paesi, una formula di ristorazione incentrata sul tema bavarese: in questo siamo stati pionieri. Infatti, molti business man capitavano nel nostro locale, ci domandavano: «Perché non sviluppate un progetto imprenditoriale e replicate?». Ed ecco che abbiamo registrato il marchio e Löwengrube è diventato il format che si rifà alle birrerie in autentico stile bavarese. La nostra proposta è a base di wurstel, stinco e birra e esporta tutto l’anno l’esperienza tipica dell’Oktoberfest, anche attraverso la calda accoglienza del personale (in abiti tipici), musica e location studiate ad hoc.

Come si declina il format?

Löwengrube è un modello replicabile e rappresenta un franchising di successo, che coniuga una birreria tipica con un casual dining restaurant, esaltando la tradizione bavarese a 360 gradi. Proponiamo tre diverse declinazioni del format per coprire differenti segmenti di mercato:

Stube (Destination): immobili di ampie metrature, collocati in zone di scorrimento e destinazioni periferiche. Sono il format principale di Löwengrube, ristoranti-birreria della tradizione bavarese. Locali che replicano l’atmosfera delle Bierstube di Monaco, contraddistinte da dehor molto caratteristici e riconoscibili, interni con arredi in legno naturale o colorati con il blu e bianco tipici della bandiera bavarese, dettagli e oggetti caratteristici, luci calde e soffuse.

Klein (Travel): La Bierstube di piccola taglia si adatta a centri urbani, centri commerciali, outlet, stazioni ferroviarie e aeroporti. Il format è studiato per portare un’offerta di qualità superiore all’interno di luoghi contraddistinti da un grande passaggio. Löwengrube Klein è l’ideale per consumare una birra o un pasto veloce, nei momenti di attesa.

Wagen (Food Truck): Una carrozza dal forte impatto estetico, un format che si distingue nel mercato dello street food grazie alla sua originalità. Perfetta per diversi contesti: fuori da centri commerciali, outlet e piazze.


La tua visione imprenditoriale?

Sicuramente quando si parla di creare un progetto imprenditoriale, con processi ingegnerizzati bisogna concepire diversamente la ristorazione: la prospettiva non è più quella del nostro primo punto vendita iniziale che era partita per passione. L’attività deve essere concepita diversamente, con degli strumenti di controllo ben precisi e costanti. Con Löwengrube si intende una ristorazione da grandi numeri, pur mantenendo integra e centrale l’unicità e la qualità della proposta enogastronomica: abbiamo oltre 400 addetti impiegati, distribuiti su tutta Italia (Toscana, Emilia-Romagna, Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli, Marche, Puglia, Calabria, Campania e Sardegna- ora si è aggiunto anche un locale in Albania, a Tirana. La catena nel 2019 ha registrato circa 726mila coperti e circa 280mila litri di birra serviti, con tassi di crescita a tre cifre.

Prossimi obbiettivi?

I progetti di sviluppo di Löwengrube prevedono espandere ancora i punti vendita, sia in gestione diretta che in franchising andando ad ampliare la rete degli affiliati. Oltre all’Italia, dove i consumi di birra stanno aumentando, stiamo studiando anche e soprattutto i mercati esteri dove questo format può essere molto apprezzato: in Spagna, Francia e anche nell’Europa dell’Est. Il nostro obbiettivo è arrivare da qui ai prossimi 5 anni ad avere 70 attività sotto il nostro brand.

Condividi l’articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Autore
Sofia Tarana

Sofia Tarana

Un'effervescente appassionata di cibo e bollicine di origine comunicatrice. Gli ingredienti della sua giovane esperienza hanno il sapore e il richiamo della tavola. Si avvicina allo studio del settore enogastronomico con un Master in Food & Wine Communication alla IULM di Milano. Ha collaborato nello staff di comunicazione di Simone Rugiati, noto chef toscano. Ha scritto per diverse riviste del panorama F&B ed è giornalista pubblicista presso l'Ordine della Lombardia. Cucina solo per amore e deve ancora trovare un piatto che non le piace. Della sua passione per la ristorazione ne ha fatto la sua miglior attrattiva, Direttore Responsabile in RistoBusiness Now.

© Tutti i diritti riservati