Il-Clan-Dei-Ristoratori-Banner
Alleanza hotel lusso e ristoranti gourmet_Andana Resort

Fine Dining e Hotellerie di lusso: la nuova alleanza

In un momento complesso, come quello che hanno vissuto rispettivamente hotellerie e ristorazione, i grandi Chef si sono trovati a giocare la loro partita con la pandemia cercando un’alleanza con i grandi alberghi. Ma è già qualche anno che storiche famiglie o importanti gruppi alberghieri puntano sull’alta ristorazione nei propri hotel. Vito Spalluto, General Manager de L’Andana Resort in Maremma- realtà parte di The Leading Hotels of the World, soft brand che raggruppa i migliori indirizzi dell’ospitalità di lusso nel mondo- spiega le ragioni di questa sinergia.

Andana-Resort_ristorazione-stellata-in-hotel-lusso

 

L’offerta F&B negli hotel ha subito una profonda trasformazione, passando da una ristorazione di necessità ad una proposta sempre più ricercata, tanto da portare ad un vero e proprio fenomeno di trasferimento e di spostamento dell’alta cucina (un tempo rintracciabile in realtà a sé stanti e in zone difficilmente raggiungibili) proprio all’interno dei ristoranti d’albergo, che trovano la loro perfetta e conveniente collocazione. La ristorazione d’albergo si apre, quindi, anche all’esterno della struttura diventando un mezzo per attrarre una clientela più ampia, oltre agli ospiti che già soggiornano. Inoltre, questa compresenza aggiunge eccellenza ai servizi già offerti e diventa un richiamo internazionale per premi e riconoscimenti che aumentano il prestigio della struttura.

Vito, in qualità di General Manager de L’Andana Resort, spiegaci quali vantaggi porta per la struttura avere al proprio interno un ristorante stellato?

Sicuramente la presenza di un ristorante stellato all’interno della struttura ha un forte ritorno sia in termini di marketing, che in termini di vendita. Molti clienti che scelgono di soggiornare a L’Andana amano vivere la loro vacanza all’interno del resort, a volte anche per l’intero periodo senza uscire mai all’esterno, quindi hanno bisogno della garanzia che la ristorazione offerta in loco sia di ottima qualità: il fatto di avere un ristorante stellato offre questo tipo di garanzia. Inoltre, noi siamo felici di collaborare con Enrico Bartolini, lo Chef più stellato d’Italia, questo aggiunge ad una indiscutibile qualità anche la possibilità di una grande visibilità- sia livello nazionale che internazionale.

L’alta ristorazione, in assenza di un supporto come quello che l’hotel può fornire, quali difficoltà potrebbe incontrare?

Io credo che la difficoltà più grande sia quella legata al bacino di utenza della clientela, il fatto che un ristorante gourmet o stellato sia all’interno di un hotel di lusso gli permette di attingere ad una clientela già predisposta al tipo di cucina, servizio e sicuramente prezzo. Inoltre, il fatto di avere clienti che dormono, fanno colazione e vivono la struttura, dà la possibilità di approcciarli in maniera diretta e la vendita del tavolo diventa molto più facile.

Da Ducasse a Bartolini: quanto ha contribuito la presenza di una cucina stellata firmata da Chef di talento per il prestigio dell’Andana?

Avere chef del calibro di Alain Ducasse ed Enrico Bartolini, ha sicuramento posizionato L’Andana tra i boutique resort di maggior prestigio in Italia. Abbiamo molti clienti che, in passato, hanno deciso di venire da noi perché in cucina c’era un nome come Ducasse e che sono stati contenti di ritornare ogni anno e trovare un altro nome di grande rilievo, come quello di Bartolini. Il fatto di avere fuoriclasse di questo calibro in cucina dà sicuramente un prestigio molto alto alla struttura. Inoltre, il richiamo della clientela è molto alto in quanto sanno che possono trovare una qualità ottima, non solo nel ristorante stellato, ma la stessa cura la ritrovano in tutti servizi ristorativi seguiti dal nostro chef, che vanno da quello della colazione a del bar, dal servizio light lunch alla cena presso nostro ristorante casual “La Villa”.

In percentuale, per la vostra realtà, come si divide la frequentazione del ristorante tra clientela esterna ed interna?

Nel nostro ristorante stellato fino allo scorso anno avevamo un 50% di clientela interna e 50% esterna, quest’anno dovremo un po’ capire quali saranno le disposizioni del governo, in base a questi sicuramente questo equilibrio cambierà.

Avete anche voi riaperto: per la ripartenza vi concentrerete sullo stesso tipo di offerta ristorativa o con delle variazioni?

Abbiamo riaperto il 6 maggio, rimanendo sempre aggiornati per capire come evolverà la situazione in termini di legge e quali saranno le restrizioni proposte e se varieranno. Confermo, però, che la nostra filosofia rimarrà quella attuale: rispetto della materia prima e cucina del territorio, utilizzando fornitori e prodotti locali. Proprio per rafforzare questo concetto di cucina a metro zero, andremo ad espandere il nostro orto interno, quindi saranno sempre di più prodotti che coltiveremo direttamente all’interno della tenuta ed offriremo nei nostri ristoranti. Crediamo sempre più che l’offerta di qualità debba essere legata a quanto ci offre il territorio e fortunatamente L’Andana si trova nella Maremma Toscana, zona che offre tantissimo: ottimi vini, olio di altissimo qualità, verdure ed ortaggi gustosissimi (tutto ciò viene prodotto anche all’interno della nostra tenuta) a questi si aggiungono carni pregiate e pesce freschissimo del mar Tirreno. Quindi abbiamo un patrimonio gastronomico ricchissimo, noi dobbiamo essere bravi a rispettarlo ed a enfatizzare le sue qualità.

Condividi l’articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Autore
Sofia Tarana

Sofia Tarana

Un'effervescente appassionata di cibo e bollicine di origine comunicatrice. Gli ingredienti della sua giovane esperienza hanno il sapore e il richiamo della tavola. Si avvicina allo studio del settore enogastronomico con un Master in Food & Wine Communication alla IULM di Milano. Ha collaborato nello staff di comunicazione di Simone Rugiati, noto chef toscano. Ha scritto per diverse riviste del panorama F&B ed è giornalista pubblicista presso l'Ordine della Lombardia. Cucina solo per amore e deve ancora trovare un piatto che non le piace. Della sua passione per la ristorazione ne ha fatto la sua miglior attrattiva, Direttore Responsabile in RistoBusiness Now.

© Tutti i diritti riservati